MATERA la FINALE NAZIONALE del CdS

MATERA la FINALE NAZIONALE del CdS

postato in: News | 0

Nella finale A argento del Campionato Italiano di Società Assoluto, un CUS Bologna a corto di fiato non riesce nell’impresa di salvare un posto nella elite nazionale dell’atletica femminile.
La classifica ci vede 10° con 38 punti, la salvezza stava sopra a 60, oggettivamente inarrivabile per la nostra squaMatera Sherrydra attuale.
Ma la sconfitta pareva potesse trasformarsi in disastro al termine di una prima giornata che ci vedeva ultimi e senza troppe possibilità per il giorno dopo.
Il meccanismo dei punteggi attribuiva punteggio solo a chi entrava nelle prime 8 di ogni gara, un obbligo che ha costretto Ester Balassini, immancabile a questi appuntamenti, a forzare i suoi lanci per entrare nella finale del martello ed incappare così in tre nulli. Ma così è! Serviva il miglior lancio stagionale per raggiungere l’obbiettivo, “o la va o la spacca!”
I punti li portano una Valentina Costanza che corre quasi nel miglior tempo di stagione per vincere i 1500 metri e con lo stagionale per il secondo posto degli 800. Ancora meglio Alessia Zapparoli che vince la 5 chilometri di marcia col miglior crono del 2015. Per lei una superiorità schiacciante, una tecnica di marciaMatera Costanza corretta ed efficace.
Dopo le medaglia i punti pesanti della miglior atleta CUSB dell’anno: Sherry Isofa 4° nel salto in lungo e 5° nel salto triplo per 9 punti totali.
5 punti li porta una incredibile Maite Vanucci che unisce al 6° posto nel giavellotto il 7° saltando con l’asta 2,80 metri.
Per finire il punta che ha fatto la differenza, l’8° posto nei 400 ostacoli della atleta in attività più anziana, Margherita Mezzetti capace di battere le dirette concorrenti per i punti, quelle davanti erano tutte, in questo momenti, inavvicinabili .
38 punti totali, 10° posizione nella finale, 20° in Italia, per onorare il ricZapparoliAlessia1111ordo di Anna Maria Carli, la cui presenza, sul campo del CdS assoluto, ancora è avvertibile.

Il CUSB atletica femminile, che dopo la Fase regionale, era riuscito nell’impresa di qualificarsi direttamente alla finale nazionale, nella finale di Matera si classifica al 10° posto, una posizione che potrebbe non bastare per rimanere nella finale A argento.
Nella finale del 27-28 settembre vanno a conquistare punti solo in 5: Valentina Costanza vince i 1500 ed è seconda negli 800, nella marcia vittoria netta di Alessia Zapparoli, un 4° e 5° posto nel lungo e triplo di Sherry Isofa e un 6° e un 7° posto per la giovanissima Maite Vanucci nel lancio del giavellotto e nel salto con l’asta, per finire 1 punto nei 400 ostacoli per una inossidabile Margherita Mezzetti.
Alla fine 38 punti per noi, mentre la salvezza stava oltre i 60, non avremmo mai potuto farcela.
L’impresa è stata essere la, rimanerci era un sogno in cui abbiamo creduto. Come scritto sul nostro striscione “Anna Maria” era “in pista con noi”.

classifica finale CDS finale A Argento puntiMatera Maite asta
1 TN104 GS VALSUGANA TRENTINO TN 106.0
2 CA001 C.U.S. CAGLIARI CA 73.0
3 UD030 ATLETICA MALIGNANI LIBERTAS UD UD 67.0
4 TO001 C.U.S. TORINO TO 66.0
5 TN109 U.S. QUERCIA TRENTINGRANA TN 66.0
6 MI089 PRO SESTO ATL. MI 64.0
7 PG018 ATL. LIBERTAS ARCS CUS PERUGIA PG 62.0
8 PA001 A.S.D. C.U.S. PALERMO PA 60.0
9 TO002 SISPORT FIAT TO 43.5
10 BO008 C.U.S. BOLOGNA A.S.D. BO 38.0
11 FI007 TOSCANA ATL.EMPOLI NISSAN FI 38.0
12 TS010 C.U.S. TRIESTE TS 36.5

Lascia un commento

*